Chiama 320 259 5627
Scrivi la tua mail info@equipemedicinaestetica.it
Contatti ROMA, Via dei Liburni, 14; via Cassia, 1840
PESCARA, Viale J.F. Kennedy, 37
SAN MARINO, via 3 settembre, 99, Dogana
MILANO, c/o Poliambulatorio Amu Pergolesi, Via Giovanni Battista Pergolesi, 13


Chiedi al Medico: "Intolleranze alimentari: consigli utili da un dottore esperto"



Domanda di elisa contu

mi sono state riscontrate delle intolleranze alimentari da una dottoressa che si occupa di intolleranze, questa è una omopatea. molti ma hanno sconsigliato di fare la dieta che la dott. mi ha detto di fare perchè i test poco attendibili, in realtà io ho escluso gli alimenti che ma provocano l'intolleranza e tutti i disturbi erano quasi del tutto spariti. ora ho ripreso a mangiare e sto dinuovo male. può consiglirmi che tipo di visita è meglio fare?

Risposta

Gent.ma Sig.ra Elisa
Esistono molti test per le "intolleranze alimentari", ma pochi hanno il
riconoscimento di validità da parte della Società Italiana di Allrgologia,
L'organo ufficiale scientifico che raccoglie gli specialisti del settore..
Quelli validi e riconosciuti si basano sulla ruicerca degli anticorpi
specifici per gli allergeni alimentari. Gli altri sistemi non sono validi.
Possono essere definmite vere intolleranze alimentari quelle che hanno
una patogenesi allergica con presenza di anticorpi in circolo..
Ma anche i test più selettivi devono essere associati ad una attenta
anamensi ed esame clinico in quanto coin il tempo le allergie modificano i sintomi .
Le diete fanno sempre bene !! Ma la conferma di una buona diagnosi
scaturisce dall'insieme dei dati relativi alla dieta, alla sintomatologia, all'esito
dei test su siero ed ai prick test su cute..
Ci vuole un allergologo ed un buon programma di "normalizzazione
alimentare". Mi può telefonare per avere migliori delucidazioni.
Saluti
Iasonna